Piccolo manuale di ciclosofia Print
Written by Administrator   
Sunday, 07 May 2006 12:26

    

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Piccolo trattato di ciclosofia – Il mondo visto dal sellino D. Tronchet – Pratiche Editrice 2000

Il ciclista non fa code, non ha problemi di parcheggio. Procede spavaldo, impettito, e il suo agile veicolo gli trasmette una tranquilla solennità. Beffardamente sorpassa l’automobilista imbottigliato nel traffico, rattrappito tra schienale e sedile in una regressiva posizione fetale. Il ciclista è anche un inventore. Tra una pedalata e l’altra, con i capelli scompigliati dal vento, costruisce e impone la propria dimensione del vivere nella confusione della città: il mondo, visto dal sellino, appare diverso. Nell’illustrare i vantaggi della bici, Didier Tronchet non si limita a considerazioni di natura logistica. Bicicletta diventa sinonimo di benessere fisico e spirituale, libertà di movimento e di pensiero, fantasia. Il ciclista può convivere in armonia con il pedone, se questo non è distratto quando attraversa, ma si oppone irrimediabilmente all’automobilista, allo strombazzamento dei clacson e all’inquinamento dei motori,  nel tentativo di costruire una città più umana e accogliente. Attraverso aneddoti gustosi, riflessioni divertenti e caustiche, resoconti di esperienze personali, l’autore ci illumina sul senso profondo della ciclosofia: un movimento interiore, un’evoluzione mentale che modifica (allargandoli) i limiti dello spazio e del tempo, una prospettiva più vasta sulla vita di tutti i giorni. Per migliorarla.

Last Updated on Sunday, 24 March 2013 17:56