Le Riunioni del giovedi

Avvisiamo i soci che a partire dal mese di gennaio le riunioni del giovedi sera avverranno con freq...

Classicissime 2019

Nel 2019 replicheremo con qualche variante il programma di "classiche" svolto con  a...

Pranzo d' autunno

Il pranzone d'autunno si svolgerà  domenica  25 novembre sempre presso l'Antica Osteria B...

Gran finale in oltrepò

Sabato 27 ottobre gran finale ciclogastronomico  in oltrepò. Ci troviamo  alle 8,00 presso...

Milano Sanremo A/R 2018

Ai partecipanti della  Milano - Sanremo A/R  terza edizione,  in programma il  7...

Giro del Garda

Si svolgera sabato 24 marzo il primo appuntamento societario della stagione, un lungo  a buon r...

  • Le Riunioni del giovedi

    Saturday, 19 January 2019
  • Classicissime 2019

    Saturday, 19 January 2019
  • Pranzo d' autunno

    Friday, 19 October 2018
  • Gran finale in oltrepò

    Wednesday, 03 October 2018
  • Milano Sanremo A/R 2018

    Tuesday, 03 April 2018
  • Giro del Garda

    Saturday, 17 March 2018
L'Italia del Giro d'Italia PDF Print E-mail
Written by Administrator   
Wednesday, 16 May 2007 01:00

 

 

 

 

 

 

 

 

 

L'Italia del Giro d'Italia   D. Marchesini   – Il Mulino 200

Il primo Giro d'Italia prende il via a Milano alle 2,53 del mattino il 13 maggio 1909, come iniziativa promozionale della "Gazzetta dello Sport": da quasi un secolo il Giro è dunque un'istituzione, fa parte della storia e dell'identità italiana come poche altre cose, e certo più di ogni altra manifestazione sportiva. E' quindi un oggetto particolarmente adatto a essere indagato dallo storico, che nella vicenda del Giro vede riflettersi l'evoluzione sociale ed economica del Paese. Nei duelli fra Ganna, Gerbi, Girardengo, Binda e Guerra, Bartali e Coppi, l'Italia 'pedala' fuori dalla guerra e verso il boom, affacciandosi alla modernità, al lavoro industriale, alla civiltà di massa. Con minuziosa attenzione non solo alle cronache, ma anche alle innovazioni tecniche, al contorno pubblicitario, persino ai gadget (dalle figurine agli indimenticabili tappi a corona con l'immagine dei corridori) che alimentano la passione e la mitologia popolare, Marchesini offre al lettore una narrazione di sorprendente spessore storico, che illumina molti ed essenziali tratti della società italiana. Questa nuova edizione, interamente rivista e aggiornata, aggiunge un capitolo di particolare attualità che ripercorre la storia del doping nel ciclismo dalle origini a oggi.

Last Updated on Sunday, 24 March 2013 17:54